Scuola, finalmente è suonata la prima campanella!

Scuola, finalmente è suonata la prima campanella!

Dopo la chiusura forzata causata dall’emergenza sanitaria da Covid19, per i nostri bambini delle classi quinte del 1° CD Hero Paradiso e del Plesso Umberto I, è finalmente tornata a suonare la campanella del primo giorno di scuola! 

La straordinaria novità è che gli alunni saranno ospitati, fino al 30 giugno 2021, in un ambiente nuovo e diverso, si tratta infatti dell’Istituto Paritario “San Giovanni Battista De La Salle”.

Nei mesi estivi il Dirigente Scolastico, la Dott.ssa Elena Cardinale, e l’Amministrazione Comunale, in una vera corsa contro il tempo, hanno lavorato duramente per fare in modo che tutto fosse pronto per rendere possibile la riapertura in un ambiente accogliente, confortevole e a misura di bambino.

La scuola va avanti grazie alle proprie risorse e alla collaborazione con gli enti locali riportando gli alunni ad una normalità che oggettivamente durante lo scorso anno è venuta a mancare per il lockdown. Sappiamo bene che sarà un anno scolastico ricco di imprevisti da affrontare e di soluzioni da trovare.  Saremo chiamati ad un maggiore, se possibile, senso di responsabilità e ad alzare la guardia contro questo nemico invisibile adottando tutte le misure di sicurezza previste dalle ordinanze ministeriali.

I commenti dei bambini e il loro sguardo curioso e felice ha ripagato gli sforzi posti in essere durante questo duro periodo.

L’emozione è palpabile: gli occhi sorridenti, le risate colme di gioia e spensieratezza che confermano quanto la scuola sia il luogo sociale per eccellenza e quanto sia mancata. La nostra Dirigente è tra loro per incoraggiarli: gli sorride, emozionata anche lei! C’è un iniziale imbarazzo misto all’incredulità di essere di nuovo insieme. Tutti si salutano sfiorando il gomito rispettando il distanziamento sociale ed indossando l’ormai immancabile mascherina. Anche i genitori restano lontani gli uni dagli altri: sui loro volti è visibile l’ansia dell’inizio. La preoccupazione è evidente negli sguardi degli adulti ma il sentimento maggiore è la consapevolezza dell’importanza che da sempre ha la scuola.

Ins. Paola Gabriele