25 Aprile, Festa della Liberazione

25 Aprile, Festa della Liberazione

Impariamo la pace dalla guerra…

Il 25 Aprile celebriamo la Festa della Liberazione: liberazione dalla guerra, dalle macerie, dai bombardamenti, dalla fame, dai lager, dall’odio, dalla violenza, dall’oppressione.

Ma nel nostro mondo, purtroppo, la guerra esiste ancora, non è finita. In Siria, da sette anni milioni di persone affrontano la morte di bambini, donne, anziani: gli innocenti!

Una canzone, promossa dall’UNICEF, ci ha permesso di conoscere questa indicibile tragedia: è “I nostri cuori battono ancora”, composta da Zade Dirani, giovane musicista giordano e cantata da Ansam, una bambina siriana non vedente dalla nascita.

Ansam, nonostante tutti i traumi subiti, continua a sorridere, a sperare che un giorno ci possa essere una vita migliore per tutti i bambini siriani. Vorremmo ascoltarla insieme a voi…

Insieme possiamo sperare, grida Ansam: le sue parole non potranno curare le ferite del passato, ma potranno aiutare il mondo intero a capire che c’è ancora la speranza della Pace.

Bisogna riuscire a non commettere più gli errori del passato perché la Pace non è un concetto astratto, ma come ha affermato Papa Giovanni Paolo II:

”LA PACE SI COSTRUISCE…”

Gli alunni e gli insegnanti delle classi 4D e 4E

La nostra interpretazione della canzone “I nostri cuori battono ancora”